attività - beni confiscati

beni confiscati

Abbiamo sviluppato un modello innovativo di gestione e valorizzazione dei beni confiscati alle mafie, intendendoli come potenziali volani di sviluppo economico e sociale per le comunità. In questo modello il Consorzio Ulisse si pone come "incubatore d'impresa" nei confronti delle cooperative che gestiscono o intendono gestire i beni confiscati.

Esperienze:
Cooperativa NoE – No Emarginazione: ha gestito un terreno confiscato alla mafia nel comune di Partinico (PA), finalizzato all'inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati;
Cooperativa Apriti Cuore: ha in gestione un appartamento confiscato alla mafia nel comune di Torretta (PA), in cui è stata realizzata una comunità alloggio;
Cooperativa Conca d'Oro:prima esperienza in Italia di azienda confiscata alla mafia, in cui gli ex dipendenti della ITI ZUC, azienda produttrice e distributrice di Caffè, si sono costituiti in cooperativa e hanno rilevato la gestione dell'azienda;
Cambio Rotta:centro culturale polivalente creato sul bene confiscato alla mafia noto come "villino Geraci" nel comune di Altavilla Milicia (PA) e gestito direttamente dal Consorzio Ulisse